Preghiera al dio enfatista

freakantonicesso

Quest’anno a SanRemo, il primo giorno, martedì 18.2.2014, nella notte fonda hanno nominato FreakAntoni. Gli hanno mandato il bacetto. Lo hanno compianto. Peccato che quando era vivo non lo hanno mai fatto partecipare. Lo hanno sempre respinto. Ma Freak non ci ha mai sperato, lo sapeva con chi aveva a che fare. Era un poeta, un provocatore surreale ironico e non un reificato. Leggete questa sua composizione.
costituentex

Preghiera al dio enfatista

Signore dell’Enfasi, noi ti preghiamo: suggerisci la giusta iperbole e sostieni il nostro sforzo creativo, rendendolo enfantastico, sarcastico, bombastico.

Sorreggi la nostra arte, partorita nella grande immaginazione ed arricchisci i nostri sogni, esaudendo bisogni e indispensabili Utopie.

Estendi a noi tutti la tua stimolante e salvifica protezione.

Degnati di sorreggere l’Avanguardia e ponila al riparo delle insidie del Mercato che degrada progetti, idee e novità, lusingando l’inventiva, irretendola nella subdola retorica dell’iperprofitto!

Oh Signore dell’Enfasi, dispensatore di geniali intuizioni, noi ti preghiamo di trasmetterci il senso della giusta distanza dal Buon Senso Comune e da ogni forma di retorica: passata presente e futura!

Conservaci eternamente permeabili al dubbio e all’autocritica ed accetta la nostra umile devozione per Te, creatore dell’Enfarte, il pianeta dell’Enfasi che si fa arte.

Roberto Freak Antoni

Video. Freak Antoni al laboratorio Crash in ‘Metropolis’ 2009