Poesia. Massimo. Sangue comune

massimo14Massimo. Sangue comune

Doveva festeggiare ogni giorno la sua età / e riempire di vita / i luoghi e le cose / e chi gli stava vicino.

E camminare e parlare / E toccare, guardare, e vedere / E crescere / E sentire e farsi sentire / E amare.

E col suo divenire / rendere più ricco il mondo.

Per essere menomato da questo/ non occorre nemmeno averlo conosciuto.

Da vivo.

Massimo è importante / è persona (in) comune.

pietrobrancacciodottnessuno