La paura della galera e la galera della paura

Pubblichiamo con piacere una lettere di Mattia, prigioniero No Tav, per la forza ed il coraggio che esprime questo compagno. La brutalità delle condizioni di vita e l’assurdità delle imputazioni medioevali, da santa inquisizione, a cui è sottoposto non lo hanno piegato, riesce ancora a pigliarsi la libertà di essere ironico. La paura della galera non ci imporrà mai la … Continue reading

A Cesare quello che è di Cesare a Hunt quello che è di Hunt

Zoa e Rocco    “Si nu jurn buono si vo fà / a zona orientale sedda rappà”. Scritta murale nella z.o. “Vogliamo la fine della rapina della nostra comunità da parte dell’uomo bianco”. Black panthers (Esiste) “un gigantesco apparato di cattura…governato…da Re-incantatori. Deleuze- Guattari “L’”altissima* povertà”, col suo uso delle cose, è la forma di vita che comincia quando tutte le forme di … Continue reading

“Mille juorn buoni” per Hunt e per la Salerno delle “Ciampe”

Rocco e Zoa al C. S. A. Jan Assen di Salerno agli esordi Rocco Hunt ha superato la selezione per le finali a San Remo ed ha vinto. Non gli basta più “Nu juon buono”, da oggi ne occorreranno mille e mille di juorn buoni per Rocco e per la Salerno della “ciampa i cavall” e per tutte le periferie sconnesse … Continue reading

17 febbraio 1977: Lama cacciato dalla Sapienza

cit. da Coda di lupo. di Fabbrizio De Andrè.  Ed ero già vecchio quando vicino a Roma a Little Big Horn, Capelli Corti generale ci parlò all’università, dei fratelli “tute blu” che seppellirono le asce. Ma non fumammo con lui, non era venuto in pace. E a un dio “fatti il culo” non credere mai. di Marco Mastrandea da ilnadir.net Ore … Continue reading

No Tav. Bullismo. Il carabiniere e la bambina

da  http://www.autistici.org/spintadalbass/?p=1013 Scuola media di un paese della bassa Valle di Susa. Una mattina come tante: campanella, tutti in classe, e mentre si chiacchera arriva il prof: “Oggi niente lezione, si va in palestra ad ascoltare l’arma dei carabinieri” E così ci si “intruppa” e si prende posto. Il carabiniere relatore spiega nei dettagli quanto bene fanno alla popolazione, spiega … Continue reading

Nemica dell’umanità è la criminalità organizzata del potere, non chi si ribella e lotta

LE LOTTE NON SI ARRESTANO Con l’operazione repressiva a carico dei compagni romani e dei disoccupati napoletani il governo, non avendo risposte da dare, cerca di neutralizzare i conflitti e le resistenze sociali che da anni vengono agiti in forma sparsa su tutto il territorio nazionale e che dalla sollevazione del 19 ottobre si sono intrecciati in un noi collettivo … Continue reading

Rivolta Essentra. Studiare e praticare nuove strade per vincere

Lo spudorato attacco padronale della Essentra colpisce non solo gli operai della fabbrica, ma costituisce, forse sopratutto, una sfida ai livelli di vita di Salerno e dei salernitani. Questo attacco segna un salto di qualità nella voracità speculativa e parassitaria delle multinazionali nella nostra città. I modi ed i tempi che l’Essentra ha praticato con crudeltà e cinismo sono senza … Continue reading

Lettera di Chiara, prigioniera No Tav

Dalla pagina dei 99 Posse di fb Carcere delle Vallette, 20 gennaio 2014 Se potessi scegliere mi troverei proprio dove sono. Tra i sentieri della Valle, per le vie di Torino, con i miei compagni o specchiandomi negli occhi di donne e uomini sconosciuti, imparando ad ascoltare, scegliendo di aspettare, correndo più veloce. Mi troverei dove si scopre il sapore dolce … Continue reading

Insurrezione antiTares. Con Giugliano senza se e senza ma

A Giugliano per la manifestazione di oggi si cacano sotto e rispondono con la repressione. Stanno notificando oggi una decina di obblighi di firma per la rivolta descritta sotto. Il giudizio comune sugli obblighi di firma imposti ai cittadini Giuglianesi che si evince dai primi commenti su fb e che si tratta di misure a orologeria prima del corteo di … Continue reading

Giù le mani… che v’appiacciate. “A vampa” pastenense in tempi di guerra

“Non si tratta di conservare il passato, ma di realizzare le sue speranze.” Theodor W. Adorno Pubblichiamo il commento del signor Varriale alla foto postata nel profilo di “Giù le mani…” per due motivi. Il primo è per la schiettezza del racconto che evidenzia la dimensione storica, sociale e urbana di Pastena ai tempi della fanciullezza del signor Varriale. Cosa … Continue reading