Roma. Letame e topi a chi ospita topi e letame

Sabato 1° marzo il Pineta Palace Hotel ospiterà una kermesse organizzata dal partito neofascista Forza nuova. Gli ospiti previsti sono rappresentanti di Alba dorata (Grecia), del British National Party (Gran Bretagna) e Democracia Nacional (Spagna): il fior fiore del neonazismo e del razzismo europei. In vista di questo appuntamento, nella serata di giovedì 27 una trentina di antifasciste e antifascisti … Continue reading

Renzi: Un’allegra banda … che promette lavoro in cambio di miseria

di Franco Berardi “Bifo” Da DeriveApprodi. Articolo originariamente pubblicato su Micromega . Il titolo è redazionale. LO SCOSSONE: L’ASCESA BIOPOLITICA DI RENZI Il sentimento anti-renziano che circola nella sinistra italiana rischia di essere speculare al renzismo che ha preso in mano le redini del governo con impeto decisionista. Bersani rimprovera il giovanotto di non essere umile come se l’ipocrisia fosse … Continue reading

A Cesare quello che è di Cesare a Hunt quello che è di Hunt

Zoa e Rocco    “Si nu jurn buono si vo fà / a zona orientale sedda rappà”. Scritta murale nella z.o. “Vogliamo la fine della rapina della nostra comunità da parte dell’uomo bianco”. Black panthers (Esiste) “un gigantesco apparato di cattura…governato…da Re-incantatori. Deleuze- Guattari “L’”altissima* povertà”, col suo uso delle cose, è la forma di vita che comincia quando tutte le forme di … Continue reading

Il buffoncello Renzi serve a distrarci da Superbanca

Di comidad. Uno degli ultimi atti del non rimpianto governo Letta è stato quello di spedire i Bersaglieri nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”, tra le province di Napoli e Caserta. Un territorio già super-militarizzato viene ulteriormente militarizzato, cosicché la causa del male viene spacciata come una cura. Si tratta forse di una nuova dottrina omeopatica basata sull’overdose. La improbabile rappresentazione mediatica allestita … Continue reading

“Mille juorn buoni” per Hunt e per la Salerno delle “Ciampe”

Rocco e Zoa al C. S. A. Jan Assen di Salerno agli esordi Rocco Hunt ha superato la selezione per le finali a San Remo ed ha vinto. Non gli basta più “Nu juon buono”, da oggi ne occorreranno mille e mille di juorn buoni per Rocco e per la Salerno della “ciampa i cavall” e per tutte le periferie sconnesse … Continue reading

Perchè stiamo perdendo la guerra contro il cancro

da ‘senzasoste.it di Patrizia Gentilini Nel 1971 il Presidente Nixon firmò il National Cancer Act, un ambizioso progetto con cui si delineava la strategia della “guerra al cancro”, guerra che gli Stati Uniti erano decisi a combattere ed ovviamente a vincere. Erano gli anni in cui l’uomo era arrivato sulla luna, la fiducia nelle potenzialità della scienza era pressoché illimitata e … Continue reading

L’erba voglio. La rivista. 1971 – 1976

‘Editoriale’ del primo numero. Autorità e potere non sono temi in classe. Il rapporto pedagogico non nasce sui banchi, e la parolA caserma non si applica soltanto alla scuola. Servitù e liberazione, oggi, riguardano tutti, o nessuno. Per questo pubblichiamo e pubblicheremo regolarmente note, resoconti, riflessioni che forse stupiranno l’ingenuo passante, ma non gli attenti e curiosi lettori che ci … Continue reading

17 febbraio 1977: Lama cacciato dalla Sapienza

cit. da Coda di lupo. di Fabbrizio De Andrè.  Ed ero già vecchio quando vicino a Roma a Little Big Horn, Capelli Corti generale ci parlò all’università, dei fratelli “tute blu” che seppellirono le asce. Ma non fumammo con lui, non era venuto in pace. E a un dio “fatti il culo” non credere mai. di Marco Mastrandea da ilnadir.net Ore … Continue reading

Nemica dell’umanità è la criminalità organizzata del potere, non chi si ribella e lotta

LE LOTTE NON SI ARRESTANO Con l’operazione repressiva a carico dei compagni romani e dei disoccupati napoletani il governo, non avendo risposte da dare, cerca di neutralizzare i conflitti e le resistenze sociali che da anni vengono agiti in forma sparsa su tutto il territorio nazionale e che dalla sollevazione del 19 ottobre si sono intrecciati in un noi collettivo … Continue reading

La Centrale del latte di Salerno si avvia a fare la fine dell’Essentra

Anche la Centrale del latte di Salerno farà la fine dell’Essentra, delle Ceramiche D’Agostino, dell’Antonio Amato e di tante altre fabbriche salernitane. A Salerno continuerà, senza tregua, il saccheggio delle sue ricchezze. All’avviso per la seconda fase per l’offerta economica per l’acquisto dell’azienda di Salerno non hanno partecipato i grandi gruppi del settore, la Parmalat e la Granarolo non sono … Continue reading