Poesia. A tua insaputa on. Scajola

robinhoodNella foto i Robin Hood romani all’assalto della casa di Scajola

In questi giorni Scajola è di nuovo indagato per storie di opere archeologiche trafugate e riciclaggio. La poesia è stata scritta quando si scoprì che gli avevano regalato 900.000 per comprarsi una casa in un bel quartiere romano ed i compagni della capitale gliela occuparono temporaneamente. Insieme a Robin Hood & C.

 A tua insaputa on. Scajola

Se a tua insaputa, qualcuno ti paga una casa con novecentomila euro cash.

E’ un bene per te ed un male per noi.

Ma se, sempre a tua insaputa qualcuno te la toglie.

E’ meglio per noi e peggio per te.

Se poi, ugualmente a tua insaputa, vogliamo bene, portiamo grande rispetto e difendiamo i pazzi insorgenti romani, che la casa, sempre quella regalata, te l’hanno occupata, insieme a Robin Hood.

E’ ottimo per noi e pessimo per te.

E se  ancora una volta, ripetutamente a tua insaputa – tanto lo abbiamo capito, tu non sai niente mai – Sherwood si diffonde ed in essa si accumula forza per scovare e rendere comuni nuove case regalate a te e a gente come te.

La cosa diventa addirittura eccellente per noi e disastrosa per te.

Sembra proprio che i tuoi interessi e i nostri interessi siano inconciliabili.

Dott. Nessuno in Salerno il 14.05.2010.