20 luglio 2001 – 20 luglio 2012. Carlo e Genova ancora oltraggiati

carlo giuliano20 luglio 2001 – 20 luglo 2012. Undici anni passati e Carlo e Genova sono ancora offesi.

E intanto, come lui, altri ragazzi sono stati uccisi direttamenti da agenti di stato, altri sono stati indotti al suicidio da politiche usuraie statali e alcune migliaia di operai sono morti sul lavoro quantomeno anche con responsabilità di stato. E le nostre condizioni di vita sono peggiorate col contributo straordinario e notevole dello stato e dei suoi servitori.

E intanto hanno trattato e condannato 10 ragazzi come Carlo giudicandoli criminali di guerra come se fossero nazisti e fascisti che oltre ad aver saccheggiato e devastato veramente i nostri nonni e le loro cose ne hanno massacrato e torturato a migliaia.

Ricordare Carlo non solo come un ragazzo degno e ribelle ma anche come corpo comune immolato all’altare barbaro della marciscenza dello stato, della rappresentanza, dei suoi codici, delle sue ritualità, delle sue strutture superate, canaglie, inumane e guerrafondaie, basate su traballanti pilastri anticomune che sono il pubblico ed il privato.

E’ ora di onorare Carlo come parte del comune dell’umanità che è in noi.

E’ ora di non far sentire soli i nostri arrestati, i nostri condannati ed i nostri latitanti.

dottnessuno

10x100